Note sul Copyright

Tutti i diritti riservati — Marchi e segni distintivi sono di proprietà dell’Associazione Ferrovie Siciliane  - AFS.

Tutto il materiale pubblicato su questo sito è protetto dalle leggi europee sulla proprietà intellettuale e non può essere riprodotto, distribuito, inviato, trasmesso, mostrato o pubblicato senza l’esplicita autorizzazione scritta del Webmaster o, nel caso di materiale di proprietà di terzi, del legittimo proprietario o autore.

D i z  i o n a r i o     F e r r o v i a r i o

 

M — R

MAV

Impianto polifunzionale dedicato alla manutenzione dei treni ad alta velocità.

MESSA A TERRA

Misura per connettere la linea di contatto o la rotaia conduttrice direttamente alla terra al fine di evitare una tensione troppo elevata durante i lavori sulle linee elettrificate

MISURE DI SICUREZZA

Predisposizioni (strutturali, impiantistiche, organizzative) che garantiscono alcune funzioni essenziali al "sistema galleria" al fine di prevenire l'insorgere di situazioni di pericolo e mitigarne le eventuali conseguenze.

Morane

Mobile radio for Railway Networks in Europe

Consorzio europeo che si occupa dello sviluppo del sistema di telecomunicazione GSM/R (V.) nell'ambito del progetto EIRENE (V.)

NODO FERROVIARIO

Area ferroviaria all'interno di insediamenti metropolitani, caratterizzata da un'alta densità e relativa complessità di stazioni medio-grandi e di altri impianti ferroviari, interconnessi da varie linee quali: itinerari che attraverso il nodo, cinture, bretelle di servizio ecc..Il Nodo ferroviario si caratterizza inoltre per la presenza di traffici intensi ed eterogenei (Alta Velocità/Alta Capacità, trasporto regionale e merci) ed è spesso anche un nodo di interscambio Intermodale.

ORARIO DI SERVIZIO

Dati che definiscono tutti i movimenti programmati dei treni e del materiale rotabile sull'infrastruttura durante il suo periodo di validità.

PASSAGGIO A LIVELLO (PL)

Sistema di protezione dell'attraversamento a raso tra la sede ferroviaria e la sede stradale, in cui il piano del ferro si trova alla stessa quota del manto stradale, munito di apparecchiature in sicurezza per la manovra delle barriere di passaggio.

PERICOLO (HAZARD)

Condizione e/o fatto che può portare ad un incidente potenziale o ad un incidente.

PERICOLO DI INCENDIO

Situazione dalla quale possono derivare danni per proprietà o qualità intrinseca di determinati materiali o attrezzature, oppure di metodologia e pratiche di lavoro o di utilizzo di un ambiente di lavoro, che abbiano la potenzialità di causare un incendio.

PERSONALE VIAGGIANTE

Membri del personale di bordo di un treno, che hanno ricevuto un certificato di competenza e sono stati incaricati da un'impresa ferroviaria dello svolgimento di compiti specifici, attinenti alla sicurezza sul treno, ad esempio l'agente di macchina o l'agente di scorta.

PIANO DI EMERGENZA

Un piano di emergenza è un piano elaborato sotto la direzione del gestore dell'infrastruttura, in collaborazione, ove sia opportuno, con le imprese ferroviarie, le squadre di soccorso e le autorità competenti per ogni galleria. Il piano di emergenza deve essere coerente con le strutture previste per l'autosoccorso, l'evacuazione e il soccorso.

PIANO DI MANUTENZIONE

Regolamentazione in materia di manutenzione che comprende l'ispezione, la riparazione e la ricostruzione con le relative specifiche.

PORTALI TERMOGRAFICI

Sistemi di rilevamento termico, ubicati in prossimità delle gallerie, atti a rilevare eventuali punti di calore e possibili principi di incendio.

POSTO CENTRALE (PC)

Sede in cui un operatore ha il compito di organizzare la circolazione di un'area ferroviaria.

POSTO DI COMANDO (PC)

Nell'ambito dell'esercizio della Dirigenza Posto di Comando (V. DPC), località di servizio da cui il Dirigente di Posto di Comando o il Dirigente Movimento, gestisce la stazione limitrofa impresenziata

PREVENZIONE

Azioni intese a ridurre la probabilità di accadimento di un evento dannoso.

PROTEZIONE

Azioni intese a ridurre le conseguenze di un evento dannoso.

RAGGIO DI CURVATURA

Congiungimento di due tratti rettilinei, con diversi raccordi geometrici.

RILEVAMENTO TERMICO BOCCOLE (RTB)

Impianto per il controllo termico a distanza delle boccole dei rotabili che interviene automaticamente, al rilevamento di anormalità dovute al surriscaldamento, sull'impianto di segnalamento per l'arresto del treno.

RISCHIO

Eventualità di un accadimento che può causare danno.

RISCHIO CUMULATO

Valore normalizzato della probabilità cumulata di superare una fissata soglia di danno.

RISCHIO DI INCENDIO

Probabilità che sia raggiunto il livello potenziale di accadimento di un incendio e che si verifichino conseguenze dannose.

RISCHIO INDIVIDUALE

Valore atteso del danno, normalizzato rispetto al numero dei passeggeri, ai chilometri di galleria e per l'anno.

RTB

V. Rilevamento Termico Boccole